Promozioni



Mazzano | 01-06-2022

KYMCO DTX360 diventa 125 e 300
Download allegato

Il maxi scooter DTX360 ora disponibile anche nelle versioni 125 e 300

Maggior scelta per la gamma DTX360
KYMCO reinventa uno dei suoi best seller, il Downtown, e lo traveste da “Adventure Crossover” chiamandolo DTX360, entrando nella fascia dei maxi scooter; per ampliare, tuttavia, la sua utenza a un pubblico più vasto, KYMCO propone ora anche la sua versione da 125 e 300. Ecco quindi, disponibili il DTX 360 125, che si può guidare con semplice patente A1-B e il DTX 360 300 che permetteranno a ogni tipo di utente di provare emozioni su strada, garantendo l’avventura nella vita quotidiana con la comodità e la sicurezza di un commuter, ma senza abbandonare le consolidate caratteristiche della gamma Downtown. Le proporzioni armoniose e lineari, il layout sportivo e il parafango anteriore alto rendono i DTX360 125 e 300 veicoli estremamente versatili, ma dal cuore di dual sport. Il manubrio è ampio per permettere un buon controllo anche su pavimentazione irregolare e la posizione di seduta del pilota è alta per migliorare la visibilità su strada; Il sistema Keyless permette di accedere ai veicoli con estrema facilità, la strumentazione è digitale e appositamente progettata per fornire massima leggibilità in tutte le condizioni, i fari anteriori sono con luci a tubi di LED con dettagli cromati/nero lucido, le lenti faro posteriori sono in trasparente non pigmentato, gli inserti protezione marmitta sono neri lucidi e si fondono armoniosamente con le grafiche distintive posizionate sui parafanghi posteriori di colore antracite opaco ben integrate con la grintosa carrozzeria arancio o nel nuovo colore blu ceruleo Aviolo presente solo sulla versione 300.

Le dotazioni
La strumentazione LCD presente su tutti i modelli è completa di ogni indicatore: trip computer (sensore temperatura aria, consumo carburante e tensione batteria), contachilometri totale e parziale, tachimetro, contagiri, orologio digitale e indicatori del livello di carburante e della temperatura del liquido refrigerante. I comandi al manubrio sono semplici, eleganti ed ergonomici, le manopole dal disegno grip full black sono arricchite da comodi paramani, dettaglio tipico di ogni crossover; gestire il DTX non è mai stato così semplice grazie all’avviamento keyless e al blocchetto di accensione multifunzione, protetto dal sistema smart-lock, che agisce su avviamento, bloccasterzo e apertura sella. Le prese USB sono due, la prima situata nel vano portaoggetti di sinistra, mentre la seconda al centro del manubrio e permettono di ricaricare fino a due dispositivi elettronici. In più, la versione DTX360 300 è dotata anche di sistema TCS, facilmente inseribile e disinseribile grazie al comodo pulsante posto dietro la manopola sinistra. Comfort garantito non solo al pilota, ma anche al passeggero, anche nelle distanze più lunghe, grazie all'’ampia sella a due piani full black, dotata di luce di luce di cortesia e capace di stivare due caschi (integrali) e che si apre direttamente tramite blocchetto multifunzione.

La ciclistica
Entrambi i modelli presentano un telaio è in acciaio a piastre stampate con un sistema sospensivo costituito da forcella telescopica idraulica Ø 37 mm di escursione di 110 mm all’ anteriore e monobraccio oscillante con doppio ammortizzatore regolabile di escursione pari a 100 mm al posteriore; i freni a sono a disco rispettivamente di diametro Ø 260 mm con pinza a 3 pistoncini all’anteriore e Ø 240 mm con pinza 2 pistoncini al posteriore, mentre gli esclusivi cerchi in lega leggera a 5 razze montano pneumatici tassellati da 120/80-14” all’anteriore e da 150/70-13” al posteriore. Le dimensioni variano di pochi mm in base al modello: DTX360 125 ha dimensioni di 2.165 x 780 x 1.290 mm, interasse di 1.545 mm e massa in ordine di marcia di 179 kg, mentre DTX360 300 ha dimensioni di 2.170 x 775 x 1.280 mm, interasse di 1.550 mm e massa in ordine di marcia di 193 kg. L’ altezza sella, invece, rimane invariata su entrambi i modelli di 810 mm e li rende i veicolo perfetti per gli spostamenti urbani senza rinunciare al piacere di guida.

I motori
La propulsione del DTX360 125 è affidata a un motore monocilindrico 4 valvole raffreddato ad acqua da 124 cc. di cilindrata, che sprigiona una potenza massima di 9,6 kW (13 CV) a 9.000 giri/min e una coppia massima di 10,9 Nm a 7.500 giri/min; il serbatoio carburante è da 12,5 litri, il consumo di 34 km/l, le emissioni di CO2 di 67 g/km, in piena conformità alla normativa EURO 5 e si guida con patente A1-B. DTX360 300, invece, è spinto da un motore monocilindrico 2 valvole raffreddato ad acqua da 276 cc. di cilindrata, che sprigiona una potenza massima di 17 kW (23,1CV) a 7.500 giri/min e una coppia massima di 23,7 Nm a 6.500 giri/min; Il serbatoio carburante è da 13 litri, il consumo di 28 km/l, le emissioni di CO2 di 82 g/km e si guida con patente A2.



News



Mazzano | 01-06-2022

KYMCO DTX360 diventa 125 e 300
Download allegato

Il maxi scooter DTX360 ora disponibile anche nelle versioni 125 e 300

Maggior scelta per la gamma DTX360
KYMCO reinventa uno dei suoi best seller, il Downtown, e lo traveste da “Adventure Crossover” chiamandolo DTX360, entrando nella fascia dei maxi scooter; per ampliare, tuttavia, la sua utenza a un pubblico più vasto, KYMCO propone ora anche la sua versione da 125 e 300. Ecco quindi, disponibili il DTX 360 125, che si può guidare con semplice patente A1-B e il DTX 360 300 che permetteranno a ogni tipo di utente di provare emozioni su strada, garantendo l’avventura nella vita quotidiana con la comodità e la sicurezza di un commuter, ma senza abbandonare le consolidate caratteristiche della gamma Downtown. Le proporzioni armoniose e lineari, il layout sportivo e il parafango anteriore alto rendono i DTX360 125 e 300 veicoli estremamente versatili, ma dal cuore di dual sport. Il manubrio è ampio per permettere un buon controllo anche su pavimentazione irregolare e la posizione di seduta del pilota è alta per migliorare la visibilità su strada; Il sistema Keyless permette di accedere ai veicoli con estrema facilità, la strumentazione è digitale e appositamente progettata per fornire massima leggibilità in tutte le condizioni, i fari anteriori sono con luci a tubi di LED con dettagli cromati/nero lucido, le lenti faro posteriori sono in trasparente non pigmentato, gli inserti protezione marmitta sono neri lucidi e si fondono armoniosamente con le grafiche distintive posizionate sui parafanghi posteriori di colore antracite opaco ben integrate con la grintosa carrozzeria arancio o nel nuovo colore blu ceruleo Aviolo presente solo sulla versione 300.

Le dotazioni
La strumentazione LCD presente su tutti i modelli è completa di ogni indicatore: trip computer (sensore temperatura aria, consumo carburante e tensione batteria), contachilometri totale e parziale, tachimetro, contagiri, orologio digitale e indicatori del livello di carburante e della temperatura del liquido refrigerante. I comandi al manubrio sono semplici, eleganti ed ergonomici, le manopole dal disegno grip full black sono arricchite da comodi paramani, dettaglio tipico di ogni crossover; gestire il DTX non è mai stato così semplice grazie all’avviamento keyless e al blocchetto di accensione multifunzione, protetto dal sistema smart-lock, che agisce su avviamento, bloccasterzo e apertura sella. Le prese USB sono due, la prima situata nel vano portaoggetti di sinistra, mentre la seconda al centro del manubrio e permettono di ricaricare fino a due dispositivi elettronici. In più, la versione DTX360 300 è dotata anche di sistema TCS, facilmente inseribile e disinseribile grazie al comodo pulsante posto dietro la manopola sinistra. Comfort garantito non solo al pilota, ma anche al passeggero, anche nelle distanze più lunghe, grazie all'’ampia sella a due piani full black, dotata di luce di luce di cortesia e capace di stivare due caschi (integrali) e che si apre direttamente tramite blocchetto multifunzione.

La ciclistica
Entrambi i modelli presentano un telaio è in acciaio a piastre stampate con un sistema sospensivo costituito da forcella telescopica idraulica Ø 37 mm di escursione di 110 mm all’ anteriore e monobraccio oscillante con doppio ammortizzatore regolabile di escursione pari a 100 mm al posteriore; i freni a sono a disco rispettivamente di diametro Ø 260 mm con pinza a 3 pistoncini all’anteriore e Ø 240 mm con pinza 2 pistoncini al posteriore, mentre gli esclusivi cerchi in lega leggera a 5 razze montano pneumatici tassellati da 120/80-14” all’anteriore e da 150/70-13” al posteriore. Le dimensioni variano di pochi mm in base al modello: DTX360 125 ha dimensioni di 2.165 x 780 x 1.290 mm, interasse di 1.545 mm e massa in ordine di marcia di 179 kg, mentre DTX360 300 ha dimensioni di 2.170 x 775 x 1.280 mm, interasse di 1.550 mm e massa in ordine di marcia di 193 kg. L’ altezza sella, invece, rimane invariata su entrambi i modelli di 810 mm e li rende i veicolo perfetti per gli spostamenti urbani senza rinunciare al piacere di guida.

I motori
La propulsione del DTX360 125 è affidata a un motore monocilindrico 4 valvole raffreddato ad acqua da 124 cc. di cilindrata, che sprigiona una potenza massima di 9,6 kW (13 CV) a 9.000 giri/min e una coppia massima di 10,9 Nm a 7.500 giri/min; il serbatoio carburante è da 12,5 litri, il consumo di 34 km/l, le emissioni di CO2 di 67 g/km, in piena conformità alla normativa EURO 5 e si guida con patente A1-B. DTX360 300, invece, è spinto da un motore monocilindrico 2 valvole raffreddato ad acqua da 276 cc. di cilindrata, che sprigiona una potenza massima di 17 kW (23,1CV) a 7.500 giri/min e una coppia massima di 23,7 Nm a 6.500 giri/min; Il serbatoio carburante è da 13 litri, il consumo di 28 km/l, le emissioni di CO2 di 82 g/km e si guida con patente A2.